Il Borgo marinaro di Chianalea a Scilla un luogo in cui lasciare liberi i pensieri.

Sino a dieci anni addietro Chianalea era il quartiere dei pescatori di Scilla. Qualche temerario riusciva ad avere una casetta anche se non apparteneva alle ataviche famiglie di pescatori. Ma se non amavi e rispettavi il mare eri un estraneo. Se Chianalea ti accettava scoprivi un mondo magico dall’economia povera e dalle ricchezze immani. La natura e’ talmente forte che ancora oggi quando quasi tutto è turismo, commercio riesci a sentire il canto delle sirene, quella malia che parte dall’orripilante, dalla diversità assoluta per ammaliarti. Per sentire l’anima del Borgo devi viverci almeno qualche giorno sfuggendo i periodi festaioli ed alla moda. Non è detto che tutto sia idilliaco, se per Beatitudine intendi che tutto sia come tu vuoi che sia, ma se lasci la natura libera di abbracciarti allora scoprirai bellezze che nessuna guida sa descriverti. Esiste un segreto Chianalea è duttile e dura, bellissima e paurosa, ma di certo non banale. Il B&B Chianalea 54 non ha mai voluto stravolgere lo spirito del borgo ma dare rifugio a chi vuole immergersi in un mondo antico è magico.